giovedì 22 aprile 2010

Compattare i dischi di VirtualBox

Per chi come me utilizza VirtualBox per far girare Windows (ma anche altri sistemi ovviamente) avrà sicuramente notato il crescere delle dimensioni del file immagine del disco (normalmente memorizzati nella cartella .VirtualBox/VDI). Tale crescita non va di pari passo all'occupazione reale sotto Windows, trovandosi spesso con un file da 20 Giga a fronte di un fisco pieno per appena 7 Giga!

Per risolvere questo problema bastano pochi passaggi e un po' di tempo libero, visto che l'intero procedimento richiederà diversi minuti!

Il primo passo da compiersi è quello di ripulire il disco sotto Windows eliminando tutti i file temporanei o non necessari, svuotare il cestino e disinstallare i programmi non utilizzati.
Successivamente va deframmentato il disco, utilizzando l'apposito programma che trovate nel menu: Start -> Programmi -> Accessori -> Utilità di sistema -> Utilità di deframmentazione dischi.
Terminata anche la fase di deframmentazione occorrerà ripulire il contenuto dei blocchi lasciati liberi, altrimenti VirtualBox continuerà a crederli impegnati; per fare questo possiamo utilizzare il programma sdelete scaricabile dal sito www.sysinternals.com (link diretto), apriamo una finestra del prompt dei comandi e digitiamo:
<dir_sdelete>\sdelete -c

dove <dir_sdelete> è la cartella dove abbiamo decompresso lo zip dell'utility appena scaricata.
Terminato questo passaggio possiamo fare lo shutdown dell'istanza Windows e passiamo a compattare il disco.
Per evitare qualsiasi errore preferisco lavorare sempre con l'id del disco, nel mio caso il comando di compattazione sarà:
VBoxManage modifyhd 8ad8a5fd-ec5d-4ee1-8d74-4d5df44efba8 --compact

ovviamente voi utilizzerete l'id del vostro disco!!!